VI PRESENTIAMO I TERPENI

Proprio come i diversi cannabinoidi hanno effetti specifici, così anche i terpeni! Questi attributi unici contribuiscono alla composizione complessiva di una varietà, aggiungendo una dimensione alla “personalità” di ciascuna genetica.

L’importanza dei terpeni negli effetti della cannabis sta iniziando ad essere ampiamente apprezzata. La ricerca è in ritardo poiché gli scienziati hanno speso la maggior parte dei loro sforzi sui cannabinoidi, per lo più in isolamento. Tuttavia, sembra che la strada stia cambiando. Il National Institute of Health, che è la più grande agenzia di finanziamento della scienza in America, ha recentemente pubblicato un invito a presentare proposte per studiare gli effetti analgesici dei terpeni e dei “cannabinoidi minori” della cannabis. Di seguito riportiamo le caratteristiche dei principali terpeni presenti nella cannabis.

 

LIMONENE

I ceppi di Cannabis con predominanza limonene forniscono sollievo dall’ansia e dallo stress. Il limonene, il terpene dominante che si trova in questi ceppi, è anche noto per essere un antiossidante e avere agenti antinfiammatori che sopprimono l’ansia, lo stress e persino l’appetito. Il limonene si trova anche nelle scorze di limone e arancia, e il suo aroma è spesso associato agli agrumi, si trova inoltre in molti oggetti di uso quotidiano come profumi, cosmetici e prodotti per la pulizia.

Molti degli studi sul limonene hanno mostrato un potenziale nelle seguenti applicazioni: umore elevato, alleviare lo stress, proprietà antimicotiche, proprietà antibatteriche, può aiutare ad alleviare il bruciore di stomaco e il reflusso gastrico.

 

TERPINOLENE

I ceppi di Cannabis con predominanza terpinolene sono difficili da trovare perché il terpinolene, un terpene dall’odore di agrumi, di solito si presenta solo in piccole quantità. In effetti, solo un ceppo su dieci è noto per essere dominante nel terpinolene. Puoi aspettarti che le varietà ad alto contenuto di terpinolene abbiano un effetto edificante con un sapore e un odore un po’ floreali.

Il terpinolene, tuttavia, ha una serie di odori che potresti trovare nella cannabis: è di pino, floreale, erbaceo e persino un po’ agrumato.

Una parola che ricorre spesso quando si descrive il gusto e l’odore del terpinolene: fresco. È parte del motivo per cui il terpinolene si presenta come additivo nei saponi e nei profumi. Come la maggior parte dei terpeni, il terpinolene non è esclusivo della cannabis. Si presenta anche nei lillà, nell’albero del tè, nella noce moscata, nel cumino e nelle mele.

La ricerca emergente sta anche esaminando il potenziale del terpinolene per ridurre il rischio di malattie cardiache se usato insieme ad altri nutrienti e il suo possibile ruolo nell’inibire la crescita delle cellule tumorali.

Molti scienziati ritengono che i terpeni e i cannabinoidi lavorino in tandem per creare l’effetto complessivo di una varietà, quindi non aspettarti che una varietà che contiene terpinolene abbia necessariamente proprietà rilassanti e sedative.

 

CARYOPHYLLENE

Si ritiene che i ceppi di Cannabis con predominanza cariofillene forniscano effetti antinfiammatori. Il cariofillene, il terpene dominante trovato in questi ceppi, è l’unico terpene che agisce anche come cannabinoide.

I terpeni forniscono un’ampia varietà di proprietà aromatiche che vanno dalle note floreali e terrose a quelle muschiate e agrumate. Quando si tratta del lato più piccante dello spettro, il cariofillene detiene il trofeo per il più talentuoso.

Il terpene cariofillene è presente in molte erbe e spezie, tra cui pepe nero, luppolo, basilico e origano, e le varietà di cannabis con alti livelli di esso forniscono un aroma speziato e toni di pizzicore al naso, simile alla cannella e ai chiodi di garofano.

Ciò che rende il cariofillene un terpene interessante è la sua relazione con il nostro sistema endocannabinoide, in particolare la sua capacità di legarsi ai recettori CB2. Per questo motivo, viene fornito con una serie di potenziali benefici medici.

Chiamato anche beta-cariofillene o BCP, questo terpene è responsabile del leggero morso di piccante associato all’odore del pepe spezzato.

Gli studi sul cariofillene indicano un’ampia varietà di potenziali terapeutici. Uno studio del 2014 mostra le proprietà antidolorifiche del terpene nei topi e un altro studio mostra il potenziale del cariofillene nel ridurre l’assunzione di alcool, rendendo questo terpene un possibile trattamento per la dipendenza.

Il cariofillene ha anche dimostrato di avere proprietà antiossidanti e antinfiammatorie e di essere una possibile terapia per il trattamento delle malattie infiammatorie intestinali. La ricerca ha persino scoperto che il cariofillene può essere in grado di trattare l’ansia e la depressione.

 

MYRCENE

I ceppi di Cannabis con predominanza mircene sono noti per fornire effetti calmanti. Il mircene, il terpene dominante presente in queste varietà, è stato a lungo utilizzato come rilassante muscolare e come aiuto per il sonno nel corso della storia. Il mircene è uno dei terpeni più comuni presenti nelle piante di Cannabis.

Oltre alla cannabis, il mircene si trova nel luppolo ed è responsabile della fragranza pepata, speziata e balsamica della birra. È anche espresso nella citronella, usata da secoli nella medicina popolare tradizionale.

Questo terpene, possiede proprietà anti-mutagene derivano dall’inibizione del mircene dell’enzima epatico, CYP2B1, che induce la capacità dell’aflatossina di danneggiare il nostro DNA. Il mircene protegge anche dai danni al DNA causati da tossine come il t-butil-idroperossido. Questi effetti antimutageni sono coerenti con quelli di altri terpeni, insieme ai loro benefici antiossidanti e antimicrobici.

 

PINENE

Le varietà di Cannabis a predominanza pinene sono abbastanza rare, ma non impossibili da trovare. Il pinene è un terpene aromatico presente in alcuni ceppi e potrebbe potenzialmente fornire sollievo da una serie di disturbi tra cui dolore, ansia e infiammazione. Il pinene come suggerisce la parola, è definito da un distinto aroma di pino.

Il pinene è un composto aromatico che si trova comunemente nella cannabis e che odora molto, come avete indovinato, di una foresta di pini. Ma il pinene può apportare molto di più all’esperienza di una varietà oltre al semplice sapore.

Sebbene la ricerca stia ancora confermando gli effetti e i benefici del pinene, sono attualmente allo studio i seguenti usi; antinfiammatorio, broncodilatatore (aiuta ad aprire le vie aeree), anti ansia, sollievo dal dolore ed inoltre sembra risultare di aiuto per combattere i disturbi della memoria a breve termine.

Il mio account